info@residencecaporale.it
+39 0432 667605

Luca Zingaretti rievoca i 100 anni della distruzione del Ponte Diavolo a Cividale

A Cividale del Friuli (UD) il 27 ottobre 2017 si terrà un evento unico ed irripetibile per ricordare i 100 anni della distruzione del Ponte del Diavolo.
Nell’ottobre del 1917, pochi giorni dopo la ritirata di Caporetto, l’esercito italiano fece brillare il Ponte del Diavolo sul fiume Natisone per rallentare l’ingresso degli austroungarici e quest’anno il Comune di Cividale, con il sostegno della Regione Friuli Venezia Giulia e la partecipazione di altre realtà associative, organizza un grande evento per ricordare quel preciso momento della Grande Guerra.

Luca Zingaretti – il ‚Montalbano‘ televisivo – interpreterà con una lettura scenica alcuni brani tratti dai diari in cui Monsignor Valentino Liva aveva raccontato i giorni dei bombardamenti, la sofferenza della popolazione durante l’occupazione e la successiva liberazione. Il racconto sarà intervallato dalle note del pianoforte di Andrea Rucli, noto pianista cividalese.

Artisti di strada provenienti da Italia, Slovenia, Austria e Germania, in una sorta di „patto di pace“ tra nuove generazioni, realizzeranno un trompe l’oeil sul piano di calpestio e sui parapetti del Ponte del Diavolo, in modo da ricreare attraverso un dipinto in 3D il greto del fiume Natisone e il vuoto prodotto dalla demolizione del ponte.

Durante la cerimonia alcune ballerine vestite di bianco della scuola di danza di Erica Bront scivoleranno leggere sull’acqua a simboleggiare le anime dei tantissimi caduti.

Il Centro Friulano Arti Plastiche di Udine ha infine realizzato un’opera d’arte per la pace che galleggerà sull’acqua del Natisone al di sotto del ponte.

Leave A Comment